Gran Canaria verso un Futuro Energetico Rinnovabile

energia rinnovabile canarie

Gran Canaria vuole ridurre la sua dipendenza dai combustibili fossili importati sfruttando il suo grande potenziale naturale di energia solare, eolica e geotermica. Non solo, l’isola vorrebbe cominciare a sfruttare anche l’energia proveniente dal moto ondoso dell’oceano e, per questo, si pensa che sia solo una questione di tempo prima che Gran Canaria diventi indipendente dal punto di vista energetico e non debba più bruciare idrocarburi per alimentarsi.

Poiché l’isola fa grande affidamento sul turismo, chiaramente lo sfruttamento delle fonti di energia rinnovabili deve essere sostenuto da uno specifico piano che permetta alle fonti energetiche di integrarsi a vicenda quando queste vengono naturalmente meno, come ad esempio una diminuzione del vento nel caso di energia eolica. Infatti, nessuno vorrebbe fare una doccia fredda o non avere elettricità immediatamente disponibile. 

Una gigantesca batteria per pompare acqua

Gran Canaria prevede di aggirare questo problema con quella che è fondamentalmente una vasta batteria. L’isola utilizzerà l’energia eolica per pompare l’acqua dal vasto bacino di Soria fino al bacino di Chira. Quindi rilascerà l’acqua in un tunnel ripido con turbine per generare energia quando necessario. 

Questo è un modo accurato per immagazzinare energia e può anche consentire a Gran Canaria di pompare l’acqua riciclata dalla costa fino alle montagne dove può essere utilizzata per l’agricoltura. 

I lavori inizieranno sull’impianto reversibile Soria Chira Central Hidroeléctrica e si prevede che genererà fino al 40% dell’elettricità dell’isola. 

Energia dal profondo

Le rocce profonde sotto il sud e l’est di Gran Canaria sono abbastanza calde per la generazione di energia geotermica. Il modo più semplice per farlo è pompare l’acqua nel terreno in un tubo chiuso fino a quando non si trasforma in vapore, quindi utilizzare il vapore per azionare le turbine e generare elettricità. 

L’energia geotermica a Gran Canaria è agli inizi, ma gli esperti sperano che i primi impianti di generazione di energia inizieranno nei prossimi anni grazie a investimenti privati. 

Il vasto potenziale dell’energia solare

L’energia solare è l’area in cui Gran Canaria deve accelerare il passo. Con più giornate di sole e ore di sole più lunghe che in qualsiasi altra parte d’Europa, Gran Canaria dovrebbe essere all’avanguardia. Tuttavia, le leggi spagnole che vietavano la produzione di energia domestica hanno impedito alle persone di installare pannelli solari. 

È probabile che le cose cambino rapidamente ora che le regole non si applicano più alle Isole Canarie. 

La piattaforma PLOCAN

Mentre guidi a nord verso Las Palmas, non puoi perderti l’enorme piattaforma PLOCAN  che galleggia appena al largo della costa di fronte ai centri commerciali Terrazas ed El Mirador. Questa vasta struttura si estende in profondità sotto la superficie ed è un gigantesco laboratorio galleggiante creato per testare tutti i tipi di tecnologia marina. Svolge un ruolo importante nel testare i più recenti generatori di corrente a onde e sistemi di trasporto di energia sottomarini. 

È una sorta di enorme promemoria fluttuante del vasto potenziale di energia rinnovabile a Gran Canaria. 

Domenico Buoniconti

Domenico Buoniconti

Astrofisico, ecologista ed esperto di sviluppo sostenibile. Content creator e consulente per l’efficienza energetica, mi pongo sempre l’obiettivo di aiutare le aziende a sviluppare il proprio potenziale in ambiente digitale al fine di interfacciarsi sempre meglio ai loro clienti.

Post raccomandati