Una Italia Green in 10 Anni

Una Italia green in 5 anni

Dopo una fase di stallo, che durava dal 2012, la crescita del fotovoltaico italiano accelera grazie a obiettivi governativi ambiziosi e la ripresa delle politiche verdi. Le previsioni di mercato sono buone e vedono una Italia green in 10 anni.

Una crescita nonostante il Covid-19

Si prevede che l’Italia aggiungerà 0,8 GW di capacità FV nel 2020, simile al 2019. Nonostante la Crisi Covid-19, gli aumenti di capacità fotovoltaica nella prima metà del 2020 sono superiori rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.
Si prevede che le applicazioni fotovoltaiche distribuite (dove l’elettricità è prodotta vicino al posto in cui viene usata) guideranno la crescita del fotovoltaico in Italia nel 2021 e 2022. Ciò sarà incoraggiato dagli incentivi fiscali, un regime di autoconsumo in tempo reale (“Scambio sul
posto
”) per impianti fino a 0,5 MW e un FIP per impianti oltre 0,5 MW.

Il Superbonus 110%

Inoltre, un nuovo sconto fiscale del 110% per i sistemi fotovoltaici residenziali installati insieme a lavori di modernizzazione per aumentare l’efficienza energetica degli edifici, sono state introdotte nel maggio 2020 nell’ambito del programma economico Covid-19, che dovrebbe sostenere ulteriormente la diffusione del fotovoltaico.

Un obiettivo di 52 GW entro il 2030

Oltre il 2022, si prevede che le aggiunte al fotovoltaico in Italia aumenteranno notevolmente. Nel suo Piano Nazionale per l’energia e il clima, l’Italia ha fissato un obiettivo di 52 GW di capacità fotovoltaica entro il 2030. Una capacità quasi 2,5 volte i 20,9 GW installati entro il 2019. Lo schema di aste introdotto nel 2019 dovrebbe spingere l’espansione del fotovoltaico verso questo obiettivo.

Più capacità fotovoltaica ai produttori

Tuttavia, solo 25 MW su 1000 MW sono stati assegnati ai produttori fotovoltaici. Questa mancanza di interesse deriva in parte dalle norme che vietano l’uso dei terreni agricoli, che ha spinto molti investitori a cercare contratti PPA (Power purchase agreement) e progetti di sviluppatori commerciali. Data l’incertezza sulla domanda e sui prezzi futuri dell’elettricità, si prevede che i produttori di fotovoltaico vinceranno più capacità nelle prossime aste.

Una crescita sempre più veloce

Razionalizzazione del processo di autorizzazione, risoluzione delle sfide relative all’uso del suolo e attuazione di politiche aggiuntive per stimolare la diffusione del fotovoltaico distribuito potrebbero aumentare la media annuale di aumento della capacità a 4,6 GW nel periodo 2023-25 ​​in un caso di sviluppo accelerato.

Fonte (Global Energy Review 2020-IEA)

Domenico Buoniconti

Domenico Buoniconti

Astrofisico, ecologista ed esperto di sviluppo sostenibile. Content creator e consulente per l’efficienza energetica, mi pongo l’obiettivo di aiutare le aziende a sviluppare il proprio potenziale in ambiente digitale al fine di interfacciarsi sempre meglio ai loro clienti.