Quanto costa un Impianto Fotovoltaico?

costo fotovoltaico

I pannelli fotovoltaici sono probabilmente il fiore all’occhiello dello sfruttamento delle fonti di energia rinnovabile. Il costo di un impianto fotovoltaico è strettamente legato alla provenienza, alla qualità e al marchio che li distribuisce. Si deve valutare soprattutto il costo della materia prima che è il silicio.

Per tagliare i costi, alcune aziende europee hanno deciso di lasciare la parte di assemblaggio in Europa, ma il resto della produzione in Oriente.

In questo modo i costi sono leggermente superiori a quanto offrono le aziende prettamente orientali, ma si può avere il vantaggio di ricevere una garanzia di qualità da un’azienda europea che si assume la responsabilità di verificare i vari passaggi del processo produttivo.

Infine, ci sono aziende che decidono di lasciare gran parte del processo produttivo nell’UE e per questo i pannelli possono costare di più.

C’è poi la classica distinzione tra i pannelli in silicio monocristallino e quelli in policristallino. I pannelli realizzati con celle di silicio monocristallino sono più costosi, ma possono avere una resa migliore.

Prezzi medi

Non è possibile avere un preventivo definitivo senza che un esperto abbia analizzato tutta la situazione, poiché i fattori da considerare sono diversi: fabbisogno energetico reale, inverter, manodopera, burocrazia…

Ad ogni modo, potresti aver bisogno di conoscere un valore di massima che ti consenta di capire il prezzo medio. Qui di seguito trovi la tabella:

Potenza di PiccoPrezzo medio
3 kW€ 6.000
4,5 kW€ 8.500
6 kW€ 10.000
10 kW€ 18.000
20 kW€ 32.000
60 kW€ 80.000

Questa è una media dei prezzi dei fotovoltaici in Italia (“chiavi in mano”), tieni presente che se acquisti pannelli solari ad alta efficienza e componenti di alto livello potresti sicuramente spendere di più, viceversa con materiali più economici.

Incentivi ed IVA

Nella vendita di impianti fotovoltaici, va applicata l’IVA ridotta al 10% anziché al 22% calcolata su altri beni o servizi. Inoltre, per un impianto fotovoltaico per casa si può sfruttare una detrazione fiscale del 50%. Quindi, se un impianto fotovoltaico da 6 kW per casa ti costa 10.000 euro, con la detrazione fiscale in pratica ne paghi la metà: 5.000 euro.

Come viene utilizzata esattamente l’energia fotovoltaica?

Nel momento in cui l’impianto fotovoltaico produce energia, gli elettrodomestici attivi assorbono prima di tutto l’energia che proviene dai pannelli solari. Se questa non basta, dagli accumulatori (le batterie) e infine dalla rete pubblica.

Ciò significa che per ammortizzare il costo del mio impianto fotovoltaico posso risparmiare direttamente sulla bolletta della luce. Infatti, l’energia che userò dall’impianto fotovoltaico non consente al contatore di totalizzare chilowattora da addebitarmi. È il modo migliore non solo per recuperare il mio investimento, ma anche per guadagnarci.

Ovviamente, non sempre avrai la possibilità di sfruttare subito l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici, che potrebbe essere ceduta alla rete. Può essere vista come una vendita di energia vera e propria. Con quello che viene chiamato scambio sul posto, potresti rimborsare parte della bolletta che a volte devi pagare quando il sistema non è in funzione o non riesce a coprire il tuo fabbisogno di energia.

Payback time e Superbonus 2020

Queste sono le principali fonti di guadagno che puoi avere per recuperare il costo del tuo impianto fotovoltaico. Ma esattamente qual è il tempo di rientro? In media un impianto domestico può essere ammortizzato in 4-5 anni, dipende molto anche da quanto produce nella tua zona.

Una volta recuperato il costo, per 30 o anche 40 anni sarà tutto un grande risparmio! Alcuni hanno fatto una semplice moltiplicazione: se per esempio un 3 kW produce un risparmio medio di circa 800 € all’anno, in 30 anni guadagnerei circa 24.000 €.

Inoltre, potresti sostituire una caldaia a gas con una pompa di calore che utilizza l’energia solare. In questo modo acceleri i tempi di recupero dell’investimento e risparmi di più. Non solo, tutti questi sistemi ad alte prestazioni energetiche hanno una forte detrazione fiscale, pari addirittura al 65%.

Potresti anche approfittare del forte incentivo per le spese che parte dal 1 luglio 2020. Se possiedi tutti i requisiti potresti addirittura avere il tuo impianto solare praticamente gratuito. Tutto ciò è possibile grazie al Superbonus 2020.

Domenico Buoniconti

Domenico Buoniconti

Astrofisico, ecologista ed esperto di sviluppo sostenibile. Content creator e consulente per l’efficienza energetica, mi pongo sempre l’obiettivo di aiutare le aziende a sviluppare il proprio potenziale in ambiente digitale al fine di interfacciarsi sempre meglio ai loro clienti.

Post raccomandati